Su Volunia… inviti inclusi!

Da quando Volunia è stato presentato pubblicamente, tutti ne parlano male. Del resto le mie aspettative non sono positive: sembra un progetto nato e congelato 5 anni fa sia dal punto di vista grafico che dal punto di vista di “idea“. Questo è quello che ho osservato dagli screenshot e dai video comparsi sul web…

Tuttavia l’idea che c’è dietro Volunia non è malvagia, solo che mi sembra un’accozzaglia di cose già viste sul web!

Come ho detto prima, lo stile grafico del sito non mi piace minimamente: i bordi ed i colori sembrano usciti da un Windows 95 e non sono neanche accattivanti come alcuni siti che, pur essendo “antiquati” sono gradevoli alla vista. Nella pagina principale abbiamo uno sfondo blu, ombre nere, curve sgranate e dei bottoni e dei campi che sono veramente un pugno nell’occhio! 😦

Colori di Windows 95

Ma a parte l’orrenda grafica, il progetto è ambizioso ed interessante… ma non troppo! Mi ricorda molto Write On Glass ovvero quello pseudo-social network che dava la possibilità di avviare conversazioni e conoscere persone su un qualsiasi sito web!

Oltre a Glass, potrei citare anche altri simpatici servizi che danno la possibilità di interagire con altre persone attraverso un URL. Volunia comunque potrebbe fare qualche cosa in più ed ampliare questo aspetto sociale! Oppure semplicemente… non ho capito nulla io di Volunia! 🙂

Un’altra delusione l’ho avuta quando sono stato invitato tra i “Power Users” (una volta non si chiamavano Beta Tester? ). Una volta eseguita la registrazione non ho avuto ancora la possibilità di provare Volunia. L’unica cosa che sono in grado di fare è inviare degli inviti ad altre persone, affinché anche loro inseriscano i loro dati anagrafici e si mettano in fila tra i “Power Users“. Che senso ha essere invitati se poi non possiamo provare nulla? L’unica cosa che mi viene da dire è che il sistema non è in grado di reggere più di una manciata di utenti giornalisti.

Purtroppo non avendolo ancora provato, non posso giudicare oltre: non vedo l’ora di provarlo… più che altro spero di smentire tutte le cose negative che sto osservando!

L’approccio di Volunia ai contenuti è una cosa che mi interessa: i contenuti (immagini, musica, testo etc..) sono centralizzati su determinati siti web. Riflettevo su questo aspetto proprio ieri: molti miei amici usano la bacheca di Facebook per incollare pezzettini di web… il successo di Pinterest non è casuale! Anche la dashboard di Tumblr rientra in questo esempio: aggrega quei contenuti che altrimenti sarebbero dispersi sui vari tumblelog e, in un’unica pagina, possiamo ricondividere e mettere “like” a quelli che più ci piacciono. Volunia invece sembra voler fare il contrario: attraverso un motore di ricerca raggiungiamo il contenuto e poi interagiamo con esso e con le altre persone. Questo “decentralizza” le discussioni che invece di essere raggiungibili assieme a tutti gli altri in un’unica pagina, sono dispersi sui vari indirizzi/contenuti del web!

La cosa più brutta, secondo me, è che questo progetto ha ricevuto degli investimenti ed è stato presentato come se fosse “il rivale di google”: ha avuto una visibilità notevole e gli stessi giornalisti hanno enfatizzato Volunia come se fosse il fiore all’occhiello delle startup made in italy!

Mi da molto fastidio anche il fatto che il progetto sia stato presentato in ambito universitario… ed il risultato delle università Italiane è proprio questo: un progetto che delude prima ancora di partire! Se è vero che le università sono l’eccellenza dal punto di vista delle innovazioni e delle scoperte, perché Volunia viene criticata così tanto?

Chi fosse interessato all’argomento posso consigliare questo e questo post! In ogni caso ho solo due inviti a Volunia… o meglio, 2 inviti per entrare nella lista d’attesa di Volunia!

bah!

Published by

koalalorenzo

More info: http://who.is.lorenzo.setale.me/?

12 thoughts on “Su Volunia… inviti inclusi!”

Comments are closed.