My Bitcoin Experience: Wallets and Debit Card

I am in the world of bitcoin since 2012 when I opened my first bitcoin wallet on blockchain.info… and a lot of things changed since that moment: new services, growing communities, new alternative crypto currencies, ATMs, Credit-Debit cards, and a larger diffusion of people accepting bitcoin in their shops.

After those two years I can see a better view of what Bitcoin means to me and the innovation behind that technology, including Xapo debit card… and some of my friends are tired of me talking about bitcoins 🙂

How I choose a wallet

Using simple words: the wallet is a collection of addresses and their private keys. The address, that is used to receive the money, is a group of letters and numbers generated by the private key, that is required to send money.

Because you must have the private key of your address in order to sing a transaction, the security level where this value is stored must be high. The default bitcoin client provides a wallet, but is really slow and it must be synchronized and it will take some days…

Continue reading My Bitcoin Experience: Wallets and Debit Card

Un mese con #JawboneUp: #KnowYourSelf

Jawbone Up è un braccialetto che traccia le attività che svolgo durante la giornata: dei piccoli e precisi sensori registrano le varie posizioni e i vari movimenti del mio braccio. Usando queste parole sembrerebbe un prodotto poco interessante o privo di valore, ma non è così.

Once you #KnowYourSelf there's only one way to go. up.
Once you #KnowYourSelf
there’s only one way to go. up.

Ho comperato il Jawbone Up online, direttamente dal sito ufficiale al prezzo di 129,99€. È arrivato 3 giorni dopo, direttamente dall’Inghilterra.

Arrivato!

Come i cagnolini che quando sentono ospiti e vogliono uscire, anche io mi ero posizionato sulla porta di ingresso e “scondinzolavo” aspettando che arrivasse il fattorino :). Appena è arrivato ho scartato subito la busta come se non avessi mai mangiato in vita mia ed il contenuto del pacchetto fosse il piatto più buono e prelibato di questo pianeta. Il packaging è uno dei più belli che io abbia mai visto!  Continue reading Un mese con #JawboneUp: #KnowYourSelf

Creare un server mercurial privato

Quando bisogna lavorare seriamente a dei progetti o si deve collaborare con altre persone su dei files, è importante mantenere sotto controllo ed avere delle revisioni continue del codice: in caso di problemi si può tornare ad una versione precedente e si possono gestire più comodamente le patch. Mercurial è un software di controllo di versione, decentralizzato e quasi completamente scritto in python. Una alternativa al buon vecchio Git.

Per farlo ci sono diversi modi. Uno di questi è utilizzare le piattaforme come GitHubBitBucket, anche se solo quest’ultimo supporta anche Mercurial. Però il web non è sempre free, per questo molti servizi si pagano.

Mercurial, come Git, è una risposta che può tornarci utile, perché ci da la possibilità di lavorare in modo del tutto decentralizzato. Ma quando si lavora in team, è sempre bene avere un server dove salvare i repository con i file.

Creare un repository mercurial è molto semplice e ricorda molto il procedimento per farlo con git. Però la particolarità di mercurial è che offre una interfaccia web per poter visualizzare i dati dei repository sul server: questa è una guida spiegata passo passo su come ho installato il mio server mercurial personale 🙂

Continue reading Creare un server mercurial privato

La soluzione Ubuntu

Ubuntu è una delle più importanti e diffuse distribuzioni GNU/Linux al mondo. Canonical, con Mark Shuttleworth, ha portato avanti con grande successo questo progetto. Realizzando un vero e proprio ecosistema con soluzioni open source, Ubuntu accontenta sia l’utente più esperto che chi ha bisogno di una interfaccia grafica più usabile e innovativa.

Ubuntu Phone Logo
Ubuntu per smartphone

Canonical oltre ad essere anche una importante realtà per quanto riguarda il cloud computing, ha iniziato a sviluppare una versione del suo sistema operativo per smartphone: in un breve futuro potremo installare Ubuntu Phone OS al posto di Android. Questa è un’ottima notizia perché significa dare una vera alternativa libera a Java ( che tanto odio ).

Continue reading La soluzione Ubuntu

Come un admin vede la fine del mondo: Il #MillenniumBug dei #Maya.

Molti credono che domani ( 21 dicembre 2012 ) il mondo finirà. La versione per cui il mondo dovrebbe finire è causata prevalentemente dalle leggende maya. I programmi televisivi ed alcuni  internet appesantiscono la situazione incrementando la suspense e il disagio di molte persone… non sopportando la stupidità mi sono informato meglio.

Maya
Maya

Grazie a wikipedia, ho scoperto che alcuni autori hanno scritto dei libri a riguardoche giuro, comprerò dopodomani ( 22 dicembre ). Secondo loro, i Maya ipotizzarono che il giorno prima del “giorno 0” delle precedenti ere gli dei avrebbero distrutto la terra per iniziare da capo. Il 21 dicembre dovrebbe essere un “giorno 0” o qualche cosa simile. 😛

Io ci vedo una spiegazione particolare. Ogni cultura ha i suoi modi per scrivere e comunicare. Da quello che ho capito i Maya contavano i giorni utilizzando 5 cifre. Tuttavia questo numero è “ciclico” e da un punto di vista mitologico questo significa una “nuova era” ogni volta che il ciclo termina e rincomincia.

Continue reading Come un admin vede la fine del mondo: Il #MillenniumBug dei #Maya.

Prendere appunti: Arch #Linux vs #iOS 6

Quando ero al liceo avevo l’abitudine di prendere appunti con il MacBook Pro, e lo trovavo veramente comodo. La batteria durava per tutto l’orario scolastico… anche quando giocavamo ( shhh, non ditelo ai prof che vogliono l’iPad in classe ) c’era alimentazione fino al suono dell’ultima campanella. 😛

koalalorenzo, lorenzo setale, at university by vforvittoria
Qualche anno fa ( foto scattata dal padre di @dottorblaster )

Ma in università è diverso. Un MacBookPro è comodo quando hai tantissimi libri ed il peso non fa differenza. Diventa scomodo da portare da solo, non è piccolissimo, non è paragonabile ad un NetBook o ad un Tablet…

Per sostituire il MacBook ho ho deciso di mettere a confronto il mio NetBook con il mio iPad 2. Ho osservato la durata della batteria e la “portabilità“, ma voglio soffermarmi sulle interfacce grafiche… Quanto è avanzata l’UI di iOS6 rispetto al terminale?

Continue reading Prendere appunti: Arch #Linux vs #iOS 6

#iSchool e l'Italia 2.0 – Siamo pronti?

Oggi ho avuto la possibilità di partecipare all’evento organizzato da World Wide Rome, iSchool. Ovviamente, dalle 10:00 alle 14:30 si è parlato continuamente di Scuola 2.0.

iSchool 2012
iSchool 2012: io c’ero 😀

Io credo che la tecnologia, quella innovativa, non ci cambia veramente la vita… Nel senso che ci facilita alcune operazioni. Nel complesso possiamo dire che una applicazione che permette ai non vedenti di camminare nei boschi sia veramente innovativa, tuttavia questa va a sostituire un accompagnatore 🙂 (poi ci sono le eccezioni)

Penso una cosa molto simile anche per i libri: sostituirli con un iPad può essere una cosa molto interessante, tuttavia non credo sia una delle priorità nel mondo della scuola! 😉 Molte scuole tuttavia hanno scelto già questo dispositivo.

Continue reading #iSchool e l'Italia 2.0 – Siamo pronti?